Polentata presso il Centro Anziani V. Veneto di Latina

Nella nostra giovinezza abbiamo trascorso bellissime serate con la famiglia, ancora patriarcale, dove ci si riuniva intorno ad una tavola grande per gustare la polenta con salsicce e spuntature di maiale, cosparsa di parmigiano e pecorino, allietata da buon vino rosso. Mi ricordo, quando si era più poveri, in questo grande piatto di legno, ogni commensale tracciava la sua strada tra cucchiai di polenta con solo sugo per arrivare al centro del piatto dove si trovava quella poca carne che i genitori erano riusciti a comprare. Era una gara per arrivare al centro; ma era una scusa per far  mangiare la polenta anche ai bambini  e chi arrivava per primo poteva mangiare la carne.  Ora la polenta è diventata una specialità, la si gusta in tutti i modi con il sugo, con la verdura, con il pollo, con il cinghiale, con i soli formaggi, fritta in padella, con il mussu ed altri modi.
Ma nessuno, a mio parere, supera la polenta che viene gustata presso il Centro Anziani V. Veneto sia per l’atmosfera che si crea, sia per le persone che vi partecipano, sia per la bontà ed il gusto della polenta fatta da esperti polentari di Sermoneta.
Vi allego alcune foto, se volete vederle tutte collegatevi sulla pagina del Centro Anziani di Facebook.

DSCN9370a

DSCN9327a

DSCN9351a

 

DSCN9329a

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *